Fai da te Giochi

Giochi di Halloween: Dolcetto o scherzetto? – MammaConta

Rimanendo in tema Halloween come nel mio ultimo articolo, quando vi ho parlato della zucca matematica, ho deciso di mostrarvi un gioco divertente che ho realizzato per Furbetto e che potrete facilmente riproporre ai vostri bimbi.

Si tratta di una specie di gioco dell’oca che li aiuterà a familiarizzare con i numeri, le quantità e li introdurrà in maniera naturale ai concetti di somma e sottrazione.

A chi pensa che io sia una mamma creativa vorrei rispondere con una citazione di Steve Jobs:

“Ci vogliono impegno e passione per capire a fondo qualcosa, bisogna masticarla anziché limitarsi a ingoiarla. La maggior parte della gente non si concede il tempo per farlo.

La creatività non è che la capacità di collegare le cose. Quando chiedi a una persona creativa come ha fatto qualcosa, si sente un po’ in colpa perché non l’ha fatto sul serio, l’ha solo visto. Gli è sembrato scontato in un istante. E questo perché ha saputo collegare le proprie esperienze e sintetizzarle in un oggetto nuovo.”

Questo è quello che meglio sanno fare i matematici, infatti non è un caso se tra le numerose definizioni di creatività troviamo proprio quella del matematico francese Henri Poincaré: “Creatività è unire elementi esistenti con connessioni nuove, che siano utili”. Non trovate che queste parole siano molto simili a quelle di Steve Jobs? Probabilmente deve aver preso spunto durante un atto creativo!!!🤭

A parte gli scherzi, se prendiamo per buona questa definizione, allora devo ammettere di essere una vera creativa, infatti ho ideato “Dolcetto o scherzetto?” prendendo spunto da un gioco della Orchard, casa produttrice della quale vi avevo già parlato qui. Il gioco a cui mi sono ispirata è “Bus Stop”, una corsa in autobus dove vince chi riesce ad arrivare al traguardo con il maggior numero di passeggeri.

Si tratta di un gioco adatto a bambini dai quattro agli otto anni ed è davvero semplicissimo. Per prima cosa bisogna lanciare il dado e far avanzare il proprio segnaposto di tante caselle quante il numero estratto. A questo punto si deve osservare se la casella sulla quale si è arrivati è contrassegnata dal segno più oppure dal segno meno: nel primo caso i passeggeri salgono sull’autobus, mentre nel secondo scendono. Per sapere quante persone devono entrare oppure uscire dal mezzo, i bambini girarano l’apposita ruota che è caratterizzata dalla presenza di numeri e relative quantità.

Dolcetto o scherzetto?

Qui sotto potete vedere la mia versione di Halloween, con la casa infestata da buffissimi fantasmi! Furbetto le ha provate entrambe ma questa ha davvero colpito nel segno!

I mostri in maschera escono dal castello per il tradizionale “Dolcetto o scherzetto?” e collezionano caramelle ogni volta che, lanciando il dado, arrivano su una casella “più”. Per sapere quanto è ricco il bottino, basta girare la ruota ma attenzione a non arrivare sul segno “meno”, altrimenti la ruota indicherà quante caramelle togliere. Arrivati al traguardo, a meno di essere stati proprio sfortunati e aver perso tutto, ogni bimbo avrà vinto la sua dose di dolciumi!

Come realizzarlo

Per realizzare questo gioco avrete bisogno, prima di tutto, di una base di cartone sulla quale disegnare il paesaggio e le caselle del percorso. Ogni casella dovrà essere contrassegnata con un segno più o un segno meno che potrete distribuire come meglio credete, mantenendo una giusta alternanza.

Io ho rappresentato la classica casa dei fantasmi ma voi utilizzate tutto quello che vi suggerisce la fantasia e che siete sicuri possa stupire i vostri figli. Avrete poi bisogno di alcuni segnaposto, uno per ogni partecipante: per esempio potreste disegnare delle facce da mostro su dei sassolini, stampare ed incollare su cartoncino figure trovate in internet, oppure utilizzare pupazzetti che avete già in casa. Noi siamo appassionati di Scooby-Doo e abbiamo scelto i mostri delle bustine della Playmobil.

Poi chiaramente vi serviranno un dado e la ruota dei numeri. Per il primo, qualora non ne aveste uno a disposizione, vi suggerisco di riguardare le istruzioni per costruire un cubo origami, mentre per la ruota si può usare un fidget spinner al posto della freccia, proprio come ho fatto io sfruttando un’ idea vista in rete. In alternativa si possono anche usare due dadi, l’importante è che in uno ci siano le quantità (i pallini per intenderci) e nell’altro i numeri, in modo che i bambini possano familiarizzare con entrambe le rappresentazioni.

Infine procuratevi la cosa più importante, il vero motore del gioco che lo renderà irresistibile: le caramelle!!! Vedrete che saranno i bambini a chiedervi di giocare.

Sostieni MammaConta

Se ti piace il mio sito e ti piace quello che faccio…sostienimi!

Puoi acquistare attraverso i miei link di affiliazione Amazon senza spendere un centesimo in più.

Per ogni acquisto idoneo riceverò una piccola percentuale che utilizzerò per acquistare nuovi giochi e libri da recensire e consigliare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: