Notizie Pubblicazioni Viaggi

Fibonacci day 1123 – viaggi, progetti e novità

Fibonacci day 1123. Potrebbe sembrare il titolo di un film di fantascienza. Invece no, ormai lo saprete tutti, si tratta di una festa.

Come dite? Non sapete di cosa parlo? Probabilmente vi siete persi il mio articolo: Fibonacci Day: la matematica che non ti aspetti.

Ora che sapete perché il famoso matematico pisano si festeggia proprio il 23 novembre, vi starete chiedendo perché dovreste farlo anche voi.

Fibonacci day - Statua di Fibonacci
Statua di Fibonacci – Camposanto Monumentale di Pisa

Semplicemente perché gli argomenti trattati da Fibonacci sono alla portata di tutti, non bisogna essere geni della matematica.

Per questo si può iniziare a parlare di Fibonacci e della sua successione a partire dai bambini della primaria, fino ad ogni ordine scolastico.

In particolare la successione ha una stretta correlazione con la sezione aurea. Questa la ritroviamo in natura e anche nell’arte.

Quindi se lo desiderate, potete festeggiare con una bella gita fuori porta. Non importa il luogo che sceglierete, troverete sempre dei collegamenti.

La città che sicuramente non potete perdervi è Pisa che a Fibonacci ha dato i natali. Nel video in alto, da vedere fino alla fine, potete ammirare luoghi insoliti ricchi di matematica e scienza.

Il programma che quest’anno la città di Pisa dedica all’illustre matematico è molto ricco. Per maggiori informazioni potete consultate il sito del Comune.

Fibonacci Day – Progetto Fibonacci

La prima pagina Liber abaci (Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze)

La notizia è di ormai qualche mese fa ma non è detto che tutti ne siano a conoscenza. Quindi vi segnalo che è disponibile online la prima versione italiana del Liber Abaci di Fibonacci.

Si tratta della principale opera di Leonardo Pisano e dopo quattro anni di lavoro collettivo e interdisciplinare, è stata tradotta dal latino all’italiano e resa disponibile in rete.

www.progettofibonacci.it

La traduzione è stata realizzata sulla base dell’edizione di Baldassarre Boncompagni del 1857, ad opera di un gruppo di professori di ogni ordine e grado, di matematica, latino e informatica, attraverso una libera attività di volontariato intellettuale.

Tuttavia fa riferimento anche all’edizione critica del Liber abaci curata da Enrico Giusti coadiuvato da Paolo d’Alessandro, pubblicata dall’editore Olschki, 2020, Leonardi Bigolli Pisani, vulgo Fibonacci, Liber abbaci.

Questa, ottenuta confrontando i diversi manoscritti e correggendo i molti errori presenti nell’edizione di Boncompagni, ha permesso di eseguire una traduzione italiana matematicamente corretta e facilmente leggibile.

Consiglio vivamente di dare uno sguardo al sito. È davvero ricco di informazioni e mette a disposizione molte schede didattiche e spunti per l’attività in classe.

Gnomoni di Fibonacci

Vi lascio con un problema scovato in rete che potrete facilmente riproporre a casa. È adatto a ragazzi più grandi (13-16 anni) ma nulla vieta che i più piccoli possano iniziare a giocare con questi oggetti.

Chiamiamo “gnomone” un rettangolo da cui ritagliamo un altro rettangolo da uno dei suoi angoli, in questo modo:

Si possono costruire gnomoni unendo dei quadratini su una griglia, in modo che le loro aree siano tutte numeri di Fibonacci.

Ecco un’immagine che mostra i primi gnomoni con aree rispettivamente di 3 , 5 , 8 , 13 e 21 quadratini:

Gnomoni di Fibonacci

La particolarità di questi gnomoni sta nel fatto che ognuno di essi è realizzato unendo i due gnomoni precedenti, come mostra la seguente figura:

Sapreste mostrare come comporre ogni gnomone della sequenza di Fibonacci, ruotando e riflettendo i due gnomoni immediatamente precedenti per farli combaciare?

I bordi degli gnomoni sembrano essere sempre numeri di Fibonacci. Ad esempio, il quinto gnomone nell’immagine sopra ha: due lati di lunghezza 2, due lati di lunghezza 3 e due lati di lunghezza 5, cioè numeri di Fibonacci. È sempre così?

Come si possono usare i numeri di Fibonacci per calcolare i perimetri degli gnomoni più grandi?

Per approfondire vi lascio il link alla pagina dell’ Università di Cambridge da cui ho preso il problema e dove troverete anche le soluzioni di alcuni studenti.

Spero che questo articolo vi sia piaciuto. Se è così condividetelo sui vostri canali Social. A me non resta che augurarvi un buon Fibonacci Day!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: