Eventi Libri

Giornata Mondiale della Logica – Perché il 14 Gennaio?

Il 14 Gennaio, oltre ad essere il compleanno di mia madre, è la data prescelta per festeggiare la Giornata mondiale della logica.

A proclamarla nel 2019 sono stati i membri dell’Unesco, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura.

…A dire il vero, la logica è stata un elemento chiave nello sviluppo della scienza e dell’ingegneria, della psicologia cognitiva, della linguistica e della comunicazione. Fonte di innovazione, la logica è sempre stata un vero catalizzatore del cambiamento. Nel ventunesimo secolo – infatti, ora più che mai – la disciplina della logica è particolarmente attuale, assolutamente vitale per le nostre società ed economie. L’informatica e la tecnologia dell’informazione e della comunicazione, ad esempio, sono radicate nel ragionamento logico e algoritmico.

dal messaggio di Ms Audrey Azoulay, Direttore Generale dell’UNESCO in occasione della proclamazione del World Logic Day

La logica è una disciplina importantissima, spesso temuta, che rappresenta un elemento chiave nella vita di tutti i giorni e nello sviluppo di tante materie come la scienza, l’ingegneria, la psicologia e la comunicazione.

Giustissimo quindi accendere i riflettori su questa materia che spesso e volentieri non riceve la giusta attenzione che meriterebbe.

Giornata Mondiale della Logica – Perché si festeggia il 14 Gennaio?

La Giornata Mondiale della Logica si festeggia il 14 Gennaio perché questa data lega due importanti logici del secolo scorso, Kurt Gödel e Alfred Tarksi.

Il primo infatti morì il 14 gennaio del 1978, mentre il secondo nacque lo stesso giorno ma nel 1902. Vediamo brevemente chi sono questi due studiosi e quali contributi hanno dato alla logica.

Kurt Gödel

Kurt Gödel (1906-1978) nacque a Brno, nell’attuale Repubblica Ceca, ed è stato un matematico, logico e filosofo. Nel 1924 si iscrisse all’Università di Vienna per studiare prima fisica teorica e poi matematica e logica.

Nel 1933 si recò spesso in visita negli Stati Uniti, stringendo amicizia con Albert Einstein. Nel 1940 vi si trasferì definitivamente, insieme alla moglie, ottenendo la cittadinanza americana.

Gödel pubblicò il suo più famoso risultato, il teorema di incompletezza, all’età di soli 25 anni. Egli si occupò di quasi tutti i settori della logica moderna e il suo contributo a questa disciplina è ritenuto uno dei più importanti del XX secolo.

Alfred Tarski

Alfred Tarski (1902-1983) nacque a Varsavia, città dove frequentò l’Università. Inizialmente interessato agli studi in biologia, dopo aver assistito ad un corso di logica, decise di intraprendere la strada della logica matematica.

Tarski presentò la sua dissertazione di dottorato sulla teoria degli insiemi, pubblicando un testo contenente quello che oggi conosciamo come “paradosso di Banach-Tarski”.

Fu nominato docente di logica e matematica dell’Università di Varsavia. Successivamente, si trasferì negli Stati Uniti per insegnare all’Università di Harvard.

Fu autore di fondamentali studi sulla semantica dei linguaggi formali e si occupò anche di teoria degli insiemi, di topologia, di algebra, di geometria e di varie questioni di logica formale.

Come festeggiare la Giornata Mondiale della Logica?

Poiché il 14 gennaio è caduto di domenica, quest’anno le attività italiane si svolgono prevalentemente oggi 15 gennaio.

L’ AILA (Associazione Italiana di Logica e Applicazioni)  con il patrocinio della SILFS (Società Italiana di Logica e Filosofia delle Scienze), celebra il World Logic Day 2024 coordinando delle attività divulgative in tutta Italia.

Oltre ad una serie di attività dislocate in varie università sul territorio italiano, ci sarà un evento in streaming sul canale YouTube dell’associazione.

Maggiori informazioni relative al World Logic Day nazionale sono reperibili al link:

https://www.ailalogica.it/2023/12/19/world-logic-day-2024/

Come introdurre la logica ai bambini?

Nel mio articolo Speciale Regali Sotto L’albero vi avevo parlato di Anna Cerasoli, una delle maggiori scrittrici italiane di libri di matematica per bambini.

I suoi racconti narrano storie del quotidiano attraverso le quali è possibile sentire tutta la musica della matematica.

Uno dei suoi testi è dedicato proprio al mondo della logica, la scienza che studia le forme corrette dei ragionamenti.

Clicca per acquistare

Giornata mondiale della logica
È logico – Anna Cerasoli

In questa fiaba la logica corre “sotto traccia” lungo la trama del racconto, con lo scopo d’aiutare i piccoli lettori a formarsi nel pensiero razionale.

Nelle ultime pagine troviamo dieci esercizi che propongono una riflessione e la verifica sulle proposizioni oggettive/soggettive, sui termini tutti/nessuno/qualcuno e sulla corretta applicazione dei connettivi.

Voi come avete festeggiato la Giornata Mondiale della Logica?

Sostieni MammaConta

Se ti piace il mio sito e ti piace quello che faccio…sostienimi!

Puoi acquistare attraverso i miei link di affiliazione Amazon senza spendere un centesimo in più.

Per ogni acquisto idoneo riceverò una piccola percentuale che utilizzerò per acquistare nuovi giochi e libri da recensire e consigliare.

3 thoughts on “Giornata Mondiale della Logica – Perché il 14 Gennaio?

  1. Che ieri fosse la giornata della logica lo scopro solo adesso grazie al tuo post. A parte che sono in ritardo 😀 non avrei saputo come festeggiarla…temo di essere un po’ carente in questo campo. Me ne accorgo quando seguo una trama molto intricata, anche di alcuni libri o film gialli che tanto amo, e mi sembra di non riuscire a capirla fino in fondo. Rifletto adesso che pure quando raccontano una barzelletta spesso mi sfugge il significato, per non parlare del problemone su cui mi arrovello ogni anno, ma che ormai mi vede rassegnata: quando si cambia l’ora da legale a solare o viceversa e si spostano le lancette, si dorme un’ora in più o in meno? Il libro con protagonista il maialino sembra davvero carino e forse andrebbe bene anche per me! Tanti auguri a tua mamma e un saluto a te!

    1. Ciao Ninfa, grazie per essere passata a trovarmi in questo primo post dell’anno. Secondo me ciò che ti limita di più è il tuo stesso pregiudizio che, se non ricordo male, ho letto anche nel post dove parlavi di Mastermid. Quindi buoni propositi per il 2024: non essere così severa con te stessa!

      1. Sì sì, ricordi bene…della mia difficoltà ne ho parlato in quel post e probabilmente altre volte in passato. Aggiungerò il buon proposito che mi hai suggerito per il 2024 e lo estenderò anche per quanto riguarda le persone che ho vicino!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
+